Figure e parole per il Bardo

figure e parole per il BardoFigure e parole per il Bardo è il titolo dell’ultimo appuntamento della stagione con i Magical Afternoon, diretti, curati e interpretati dal prof. Cesare Catà, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura. Domani, sabato 6 maggio, alle 17.30 sul palco andrà in scena una collettiva di artisti basata sulle opere shakesperiane. Le opere d’arte faranno da scenografia alla lezione spettacolo di Cesare Catà.

Per l’occasione il professore ha scelto la collaborazione di Nubes – critica e curatela dell’Arte contemporanea, rappresentata da Diego Paride Della Valle e Serena Scolaro. Sarà l’inizio di un nuovo format come fu proprio tre anni fa per le lezioni-spettacolo di Catà, che iniziarono proprio sul palco del teatro? Nessuno può dirlo oggi, ma  domani, quando andrà in scena “Figure e parole per il Bardo”,  sarà protagonista il nostrano professore, filosofo e all’occorrenza attore. Cesare interpreterà 8 celebri passaggi dalle opere più amate e conosciute di Shakespeare, ognuna delle quali è stata meravigliosamente rappresentata da un artista. Sarà possibile ammirare installazioni, sculture, dipinti realizzati con tecniche diverse. Una vera e propria carrellata di tutto ciò che possiamo intendere oggi per “arte contemporanea”. Il legame tra opera d’arte e opera letteraria, l’ispirazione, verrà poi spiegata dal vivo attraverso la presentazione critica di Diego Paride Della Valle e Serena Scolaro.

Questi gli artisti e le opere protagoniste insieme al performer Cesare Catà:

Mirko Amaolo, “Il luogo del dubbio” (Amleto); Donatella Fogante “, Hypnos” (Romeo e Giulietta); Elena Ciarrocchi, “Complotto” (Giulio Cesare) e “Giulietta’s body” (Romeo e Giulietta); Claudio Michetti, “Il centro dell’Universo” (Riccardo II); Eugenio Morganti. “Diecimilaventinove” (Enrico V); Carla Abbondi, “Stella del mattino” (Molto rumore per nulla); Andrea Sofia Carpov, “Incanto” (Sogno di una notte di mezza estate); Iacopo Pinelli, “La voliera di Caterina” (La Bisbetica Domata); Ombretta Buongarzoni e Roberto Rossi con i loro “Amleto”; Simona Lucidi con “La Bisbetica Domata”; La “Giulietta” di Svitlana Maryni; Matilde Menicozzi e Simona Tesei nel “Sogno di una notte di mezza estate”.

L’ingresso è libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *